Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Il “Bestiario Siciliano nella cultura e nelle tradizioni popolari siciliane” è l’intrigante tema dell’ “ALMANACCU SICILIANU 2016”.
Un titolo davvero originale che si aggiunge alla già ricca collezione di almanacchi che ha inizio nel 1978 grazie al prof. Nino Falcone, fondatore della Pungitopo editrice.
A raccontare del plurimillenario e stretto legame tra uomo e animali in terra siciliana, tante firme celebri della demo-etno-antropologia siciliana, tra le quali evidenziamo quelle di Pitrè, Salomone Marino, Guastella e Uccello.
Racconti, proverbi, fiabe, rituali, con al centro gli animali, da quelli domestici a quelli da lavoro a quelli selvatici, sedimentati nel corso dei secoli nella cultura materiale ed immateriale siciliana, riemergono ora nell’Almanaccu secondo la consueta scansione stagionale.
A conversare sui variegati contenuti dell’opera editoriale sabato 19 dicembre alle ore 18:00 nella sala “Sinopoli” del Teatro Vittorio Emanuele ci saranno: Mario Bolognari, Sergio Todesco, Mario Sarica e Lucio Falcone.
Ospite speciale della serata la maschera carnevalesca dell’Orso di Saponara.
L’iniziativa è promossa dalla Kiklos in collaborazione con l’Ente Teatro di Messina.