Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Si avvisano gli utenti che Arca dei Suoni e Scuolamuseo sono in corso di totale revisione e aggiornamento:
alcune funzioni sono pertanto temporaneamente sospese.
Ci scusiamo per il disagio.

CRICD Regione Siciliana - Unità Operativa 3

IL PROGETTO ARCA DEI SUONI

Arca dei Suoni mira a valorizzare il patrimonio culturale della Sicilia: i cittadini e le comunità locali sono invitati a partecipare al 'racconto' della cultura siciliana, condividendo i loro contributi audiovisivi e testuali per creare insieme 'valore culturale'

Arca dei Suoni is aimed at promoting the Sicilian cultural heritage: citizens and local communities are invited to contribute to the ‘narrative’ of Sicilian culture, sharing their audiovisual and text documents in order to co-create 'cultural value’

 
  • Le orme del male. A. Crowley a Cefalù - video
  • Strumenti musicali popolari e manufatti agro-pastorali 1/3 - video
  • La mia città - video
  • Vincenzo Asaro, Lu Nassarolu - video
  • Geolocalizzazione
  • Real Albergo dei Poveri - la storia narrata dai benefattori - video
File
Titolo
La canzone siciliana a Palermo - Comu si campa - audio 11/19
Operatore
Orietta Sorgi, Fabio Militello, Salvo Plano, Masi Ribaudo
Data di registrazione (aaaa-mm-gg)
2016-05-31
Luogo di registrazione
Palermo
Descrizione

La canzone siciliana a Palermo: un’identità perduta (con allegati)

 

Dotto Pollaci, Paolo

Comu si campa?

ed. G. Ricordi, Milano [1894]

Versi di Giuseppe Meli

 

’Aju la fami persu e lu pitittu,

A stu signu pri tia su già riduttu

Chi zoccu manciu nun mi cala drittu,

Ma spitittatu a forza mi l’agghiuttu;

Mi manciai sta matina schittu schitttu

Lu pani sulu, simplici, ed asciuttu;

E pri stu cibu allammicatu e parcu

Sù senza forzi, indibilutu, e zarcu.

 

Guardami, bedda mia, ch’avvampu ed ardu;

Senza di tia sta vita ’un ci la sburdu,

Mancu ti digni di darimi un sguardu,

E si’ comu l’oricchia di lu surdu.

Di lagrimi e suspiri fazzu sfardu,

E cu lamenti sti campagni assurdu;

Nun sacciu mancu si sù lampa o stampa;

Cu tanti peni, di’, comu si campa?...

 Scarica il volume

 

Fabio Ciulla, pianoforte

Patrizia Gentile, soprano 13, 17

Claudia Munda, soprano 1, 5, 6, 11, 12, 14, 18

Rosalia Lo Coco, mezzosoprano 2-4, 7-11, 15, 16, 19

con la partecipazione

di Massimo Privitera e Maurizio Palamara 15

 

1-7, 9, 11: Registrazioni dal vivo a cura di Angelo Buccafusca

Palermo, 5 dicembre 2015

da Li soni e canti armuniusi e grati, concerto in occasione del convegno di studi

Giovanni Meli, 200 anni dopo - Poesia, Scienza, Luoghi, Tradizione)

 

8, 10, 12-14, 16-19: Registrazioni dal vivo a cura di Angelo Buccafusca

Palermo, 12 e 20 dicembre 2015

 

15: Registrazione dal vivo a cura di Andrea Ardizzone

Palermo, 12 dicembre 2010

da In simposio con Cupido, conferenza-concerto

per la Fondazione Salvare Palermo

 

 

Categoria
Keywords
musica, canzone, Palermo
Ente
CRICD

Con l'operazione di caricamento del materiale selezionato dichiari di essere il detentore dei diritti di riproduzione e di distribuzione del medesimo.

Scegli con quale licenza rilasciare il file caricato. Trovi come scelta predefinita la licenza Creative Commons CC 2.58 ITA; è la scelta di massima adesione alla filosofia "Arca dei Suoni". Altrimenti puoi riservarti tutti i diritti scegliendo l'opzione "copyright".

Tutti i diritti riservati

Siti Collegati

Seguici

News & Eventi
Articoli e recensioni
Strumenti di lavoro
Link altri archivi
Ultimi Inserimenti