Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Tra libri e fornelli: alla scoperta dei gusti e dei sapori del territorio siracusano. Il moscato e la mandorla: risorse da riscoprire e valorizzare.

CIRCOLARE n. 19 del 31.07.2013 Oggetto: Capitolo 376525 del bilancio della Regione Siciliana, Spese per attività d'educazione permanente, anno scolastico 2013-2014.

“Tra libri e fornelli: alla scoperta dei gusti e dei sapori del territorio siracusano. Il moscato e la mandorla, risorse da riscoprire e valorizzare.” è il progetto che il IV Istituto Comprensivo G. Verga di Siracusa ha messo in cantiere  nell’ambito degli interventi di educazione permanente finanziati dall’Assessorato regionale  dei BBCC per l’anno 2013-2014. Si è continuata quest’anno  l’esperienza positiva svolta lo scorso anno scolastico con il progetto di valorizzazione del Parco Bosco Minniti, confermando l’impegno del Dirigente scolastico dott.ssa Annalisa Stancanelli di offrire occasioni di crescita civile e di promozione culturale  all’utenza della scuola e a tutta la collettività. La particolarità del progetto è data dalla partecipazione di bambini di cinque anni della scuola dell’Infanzia e dei loro genitori, che sono stati coinvolti insieme in laboratori di scoperta del territorio, di educazione alimentare e di pasticceria.   Gli alunni sono stati 48 e i genitori 40.

I partecipanti sono stati guidati da quattro tutor, docenti della scuola, le insegnanti Bongiovanni Maria, Coppola Giuseppina, Fusco Paola e Romano Angelica, nominati dopo formale reclutamento tra tutti i docenti della scuola dell’Infanzia dell’Istituto.

Le esperienze formative sono state guidate da esperti  di grande pregio, senza alcun onere per la scuola e sono state finalizzate alla scoperta del profondo valore storico e culturale di due prodotti gastronomici tipici della tradizione siciliana: il moscato e la mandorla di Siracusa. Il primo partner di quest’avventura è stata l’Accademia Italiana della Cucina, che nella persona del suo presidente ingegnere Angelo Tamburini,  della dott.ssa  Catia Scialabba, dirigente dietologa dell’Ospedale Umberto I di Siracusa, del Barone Gandolfo di San Giuseppe ha accompagnato i piccoli allievi e i genitori in percorsi formativi, accattivanti e coinvolgenti, volti alla scoperta delle regole della buona alimentazione e  della “magia” del moscato di Siracusa.

Il laboratorio di degustazione, che ha anche riguardato l’olio e il miele per i piccoli,  e le situazione di apprendimento vissute presso la cantina del Barone Gandolfo hanno attratto i bambini e gli adulti in una gioiosa avventura tra sapori e tradizione.

Carmelo Brancato ha guidato i partecipanti in un laboratorio di pasticceria di lavorazione della pasta di mandorla. Le sue mani e la sua grande affabilità hanno conquistato grandi e piccoli, che hanno realizzato  dolci  di mandorla. Il viaggio di scoperta della mandorla si è concluso con la visita diretta dei laboratori della pasticceria Brancato dove gli alunni hanno potuto osservare i processi di lavorazione artigianale del torrone e delle paste di mandorla. L’intervento di Paolo Uccello, formatore direttivo  del Museo civico di Canicattini-Bagni (SR), ha chiuso la vivace avventura eno-gastronomica con  storie e miti sulla vite.

Il video conclusivo prodotto da Peppe Migliara ha, infine, offerto a tutti la gratificante opportunità di “rivedersi a lavoro” condividendo ogni momento del progetto. Gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti ad iniziare dalla apertura dei genitori a forme di educazione permanente insieme ai propri figli attraverso canali di alfabetizzazione innovativi e valorizzanti il patrimonio culturale di Siracusa.

Nota distintiva del progetto è stata il supporto economico di alcune aziende del Territorio siracusano, che hanno dimostrato grande sensibilità verso le iniziative culturali della scuola. Il coinvolgimento economico del Territorio ha allineato il IV Istituto Comprensivo alla nuova fisionomia di scuola indicata della vigenti indicazioni ministeriali, di una scuola capace di interagire con le risorse umane, culturali e produttive locali.

Infatti si  è avuta la sponsorizzazione dell’ente The Academy of English e di Playsport. Nello specifico il contributo dell’Academy ha consentito di realizzare i grembiuli con il logo del progetto. I grembiuli sono stati donati a tutti i partecipanti e ciò ha dato grande visibilità a quanto realizzato. La ditta Playsport ha realizzato il materiale pubblicitario ed informativo del progetto.

Coordinatrice del progetto: Lucia Barbiera