Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. 

Il gruppo di lavoro del Liceo artistico “Eustachio Catalano” di Palermo  inserito nel progetto denominato “Arca dei suoni”, durante gli anni scolastici 2008/9 e 2009/10, ha proposto agli allievi delle proprie classi attività relative alla ricostruzione della storia “minima”, raccogliendo testimonianze scritte, sonore, fotografiche e filmiche riguardanti esperienze legate alla propria famiglia di origine od alle tradizioni del luogo di residenza.

Anche se le classi hanno mostrato interesse per la tematica proposta, il riscontro operativo da parte degli allievi è stato numericamente esiguo. Solo pochi alunni si sono concretamente attivati nella produzione di materiale che è stato ritenuto più strettamente pertinente agli obiettivi del progetto, raccogliendo testimonianze legate agli ambiti della fede popolare, della “grande storia” e del lavoro.

Questa attività, che ha coinvolto le classi I , II e IV,  ha contribuito a far comprendere agli allievi le modalità di lavoro dello storico e l’importanza di quelle esperienze, che se non vengono opportunamente raccolte, rischiano di perdersi in modo irrevocabile. Contemporaneamente gli alunni hanno compreso come gli strumenti informatici e tecnologici contemporanei possano concretamente contribuire alla ricostruzione e conservazione della memoria.

Prof. Pietro Carmicio, Prof.ssa Caterina Guidara e Prof.ssa Silvana Martino